Indipendenza Veneta

Il Sito Ufficiale del Movimento

Home » La Legge 16/2014

Legge Regionale 16/2014: indizione di un referendum per l’Indipendenza del Veneto

Il 16 febbraio 2013 Indipendenza Veneta organizza a Venezia una manifestazione  con oltre 5.000 persone per la consegna al Consiglio regionale della propria proposta di legge: Indizione del referendum consultivo sull’indipendenza del Veneto.

Inizia subito la raccolta delle firme a sostegno della proposta di legge appena depositata.

Il testo della proposta viene poi fatto proprio e protocollato in Consiglio Regionale il 2 aprile 2013 dal Consigliere regionale Stefano Valdegamberi, la proposta porterà il numero  342.

Il 19 marzo 2013 si costituisce la Commissione giuristi incaricata da Luca Zaia, presidente della Regione, con oggetto “parere sul referendum”; la Commissione terminerà il suo lavoro il 16 luglio 2013. Tra i componenti della Commissione vi è il Prof. Andrea Favaro che deposita il proprio parere favorevole all’indizione del referendum.

Il 5 aprile 2013 il Consiglio comunale di Castellavazzo ( Belluno ) approva l’Ordine del giorno a sostegno della 342.

Alla fine ben 182 consigli comunali e 4 consigli provinciali (rappresentanti oltre 3 milioni e mezzo di cittadini veneti ) approvano tale Ordine del giorno a sostegno della 342. 

Il 10 giugno 2014 gli ordini del giorno approvati e 30.000 firme a sostegno vengono consegnati al Presidente del Consiglio Regionale Clodovaldo Ruffato.

Per ben due volte, il 30 luglio 2013 e il 17 settembre 2013,  il Consiglio Regionale discute sulla proposta di legge 342 e decide di non decidere: rinvia la discussione.

Nei giorni 10-11-12 giungo 2014 una nutrita delegazione di Indipendenza Veneta presidia il Consiglio Regionale a Palazzo Ferro Fini assistendo ai lavori dell’aula e sostenendo il Presidente Luca Zaia ed i Consiglieri nel delicato passaggio del voto sul pdl 342 che poi diventerà la  legge 16/2014.

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, come previsto, impugna la legge approvata dalla Regione Veneto e deposita una memoria perché “la ratio dell’impugnativa…è quella di evitare che il popolo venga chiamato ad esprimere una volontà…

Tra il 12 giugno 2014, data di approvazione della legge,  e il 25 giugno 2015, data della sentenza della Corte Costituzionale, sarebbe stato possibile tenere il referendum. 

Il 28 aprile 2015 Indipendenza Veneta si presenta in Corte Costituzionale con atto di intervento dell’avv. Alessio Morosin.

Il 25 giugno 2015 nuovamente, come previsto,  la Corte Costituzionale dichiara l’illegittimità costituzionale della legge 16.

Il Prof. Roberto Baggio commenta la sentenza.

 

Le attuali proposte di legge presenti in consiglio regionale per l'indizione di un referendum sull'Indipendenza del Veneto

Proposte di legge (PdL) che attualmente sono state depositate in Consiglio Regionale, la prima è del Consigliere regionale Antonio Guadagnini di Siamo Veneto l’altra del Consigliere regionale Marino Finozzi della Lega Nord.

 

PDL 154 di Guadagnini

PDL 149 di Finozzi

La Rassegna Stampa

rassegna-stampa

Un angolo del nostro sito che raccoglie gli aggiornamenti inerenti al percorso del nostro Veneto.

Libretto Informativo

cover-libretto

“Un popolo che decide il proprio futuro”

Share This